Title Image

COMPANY

Chi è
Brevetti WAF?

Brevetti WAF viene fondata dal progettista meccanico Walter Fortunato nel 1970 alle porte di Vicenza, la città di Andrea Palladio nel cuore del nord est italiano. Da 50 anni Brevetti WAF da un semplice disegno, crea, produce ed esporta in tutto il mondo la cultura del beverage e la personalità degli oggetti Made in Italy. Che vi troviate in una delle principali capitali del mondo o in una locanda di campagna, in un Wine bar a Milano o in una Cantina a Bordeaux, in un bistrot a Cortina d’Ampezzo.

Walter Fortunato fondatore di Brevetti WAF

Entusiasmo
e passione
da 3 generazioni.

La vena innovativa e la capacità di intuire le tendenze sono le qualità di Gianluigi Fortunato che dagli inizi degli anni ’90, appena ventenne, entra in azienda a fianco del padre e dà un’ulteriore impulso e crescita al marchio. Segue e sviluppa tantissimi progetti e prodotti, innova a livello tecnologico, internazionalizza l’azienda, come mercati e capacità produttiva, brevetta processi (anche per tenere alto il nome di Brevetti WAF). Ora dopo trent’anni, si affaccia la terza generazione, quella di Walter e Lorenzo, anche loro poco piu’ che ventenni, che condividono la stessa ambizione di papà Gianluigi: fare dell’azienda di famiglia un punto di riferimento del settore. Rispettando i valori con cui è nata, grazie al loro nonno.

Lorenzo, Armida, Gianluigi e Walter Fortunato

Perché scegliere
Brevetti WAF?

Sia che voi siate dei professionisti del settore sia che siate degli appassionati della cultura del vino, acquistare ed utilizzare un prodotto Brevetti WAF vi dà la garanzia di avere tra le mani uno strumento di eccellenza per esaltare il valore del beverage. La garanzia di un oggetto prodotto da un leader.

Gianluigi Fortunato Titolare di Brevetti WAF

Interpretare e raccontare tutto ciò che ruota attorno al mondo del vino

Timeline/

1970/- L’ANNO DI NASCITA

Anno di nascita dell’azienda che effettua prevalentemente una produzione meccanica metallica, di cavatappi e schiaccianoci, con una distribuzione rivolta al mondo retail e al privato.

1970_Vecchio schiacianoci

1977/ - 1/C, LO STOPPER STORICO

Nasce il 1° stopper per la chiusura delle bottiglie di spumante/bollicine, agli albori di questo mercato in precedenza poco sviluppato (grazie alla tendenza segnalata da un agente dell’azienda…). Il nome di questo prodotto storico è 1/C, la sua qualità quella di rendere eccellente la conservazione del vino.
Si tratta di uno strumento complesso e ben progettato, dalla produzione altrettanto articolata (che comprende molte fasi manuali).
Il passaggio alla produzione di questo tappo porta l’azienda a rivolgersi a un target B2B, le cantine con gli articoli promozionali.
La complessità dello strumento portò al suo abbandono come prodotto aziendale nel 1992.

C-1_Primo STOPPER

1985/ - BLOCK WAF SYSTEM

1985_Block WAF-System

Walter Fortunato cercava alternative al primo stopper 1/C e ne inventa uno con una molla che semplifica la funzionalità. Da questo la sua inventiva lo porta nell’85 a concepire e brevettare il BLOCK WAF SYSTEM che dà il via alla nuova generazione di stopper, dopo lo storico 1/C.
Parliamo di uno strumento geniale e semplicissimo che ha fatto (e continua a fare) il giro del mondo e che dopo oltre 35 anni continua ad essere un must, insuperato per funzionalità, facilità di produzione ed utilizzo, genialità scientifica (grazie allo sfruttamento del Principio di Pascal).

1989/ - CAMBIO GENERAZIONALE

Gianluigi, figlio di Walter, soltanto ventenne entra in azienda.
Inizia il suo percorso dal basso, come nella tradizione delle migliori famiglie imprenditoriali. Tra i suoi primi incarichi, sviluppare la parte commerciale anche attraverso le fiere in giro per l’Europa, cosa che spesso ha fatto raggiungendo le località in automobile!

1993/ - STOPPER MUST HAVE

1993_19-20

L’azienda decolla con ordini e fatturati consistenti, tutto mosso dagli stopper che diventano un prodotto di riferimento del settore, anche a livello di gadget promozionale per cantine e produttori (grazie anche all’efficace brandizzazione dell’oggetto).

1999/ - LINEE DI PRODOTTO ALTERNATIVE

Brevetti WAF è pronta per una evoluzione produttiva che inizia con l’installazione della prima pressa in azienda per le lavorazioni plastiche. Gianluigi quell’anno trascorre le vacanze di agosto a settare la macchine e capire e testare bene tutte le funzioni.
L’obbiettivo è di produrre le componenti plastiche soprattutto degli stopper: fino a quel momento l’azienda era stata infatti un’azienda che effettuava soprattutto produzioni e lavorazioni metalliche. Questa tenacia viene premiata e parte a pieno ritmo la produzione plastica.
Questa area porterà negli anni successivi allo sviluppo di intere linee di prodotto alternative a stopper e cavatappi (come tutte le linee dei “rinfrescatori”, secchielli e spumantiere, dei bicchieri, calici e flutes…)

SEZ.AZIENDA_Foto 1999

2003/ - PRODOTTI MONOUSO

2003-Prodotti-Monouso-2

In questi anni inizia la produzione di prodotti monouso, soprattutto bicchieri.
Poco dopo inizia la produzione di secchielli (dopo i primi esperimenti nel 2002, nel 2004 nasce il primo “mitico” modello Iceberg, secchiello e spumantiera portaghiaccio).
Allora non esisteva in Italia nessuna azienda concorrente a livello produttivo.
Si tratta di gamme di prodotti collegati al mondo del vino e delle cantine in cui Brevetti WAF ha costruito la sua fortuna e reputazione, grazie agli stopper. Erano esattamente i prodotti promozionali che mancavano come giusto complemento all’offerta di prodotto di Brevetti WAF.
In questo modo l’azienda è andata a coprire anche questo segmento di mercato (fino ad allora presidiato da produttori dell’estremo oriente) e a presidiarlo grazie alla sua credibilità e alla firma del “made in Italy”.

2007/ - DA AZIENDA ARTIGIANALE AD INDUSTRIALE

SEZ.AZIENDA_Foto 2007

Questo anno sancisce il passaggio di Brevetti WAF da azienda artigianale ad azienda industriale, a livello organizzativo, dimensionale e strutturale. Un bellissimo percorso che rende orgogliosa la famiglia e tutto lo staff di collaboratori.
Brevetti WAF è una “family owned company” da sempre, per questo ha sempre posto una grande attenzione alle persone. Il motore delle aziende sono le persone: idee, progetti, processi, tecnologie, innovazioni, assistenza, rapporti commerciali… non sono nulla senza persone! Molti dipendenti hanno una lunga anzianità professionale all’interno dell’azienda, che si trasforma in competenza ed esperienza.

2014/ - ADDIO WALTER

Da qualche anno aveva passato tutto nelle mani del figlio, ma la sua presenza
in azienda era sempre stata autorevole e preziosa anche dopo il suo ritiro. Nel 2014 Walter Fortunato ci ha lasciato ma la sua eredità fatta di competenza e umanità è rimasta per sempre nel cuore di tutti.

2017-2018/ - L’AVVENTURA IN ROMANIA E L’ACQUISIZIONE DI VI.STAMPI

romania

L’avventura in Romania è il coronamento produttivo di un processo.
Il mercato si è fatto sempre piu’ competitivo e ricco di sfide, Brevetti WAF non poteva non cogliere l’esigenza e trasformarla in un’opportunità.
Lo stesso spirito guida nel 2018 all’acquisizione dell’azienda di stampi VI.Stampi, struttura che “chiude il cerchio” e dà servizio di produzione stampi alle aziende esterne ed ovviamente alla stessa Brevetti WAF. Con un elemento aggiuntivo: la nuova realtà consente di includere Walter Fortunato nel team di lavoro allargato – terza generazione che oggi comprende ormai anche il fratello piu’ giovane, Lorenzo.

2019/ - BREVETTO VEROGLAS

La lavorazione del metacrilato in questo settore e l’allargamento della gamma e dei modelli creano il traino alla conquista di vari mercati europei.
La conquista si concretizza anche attraverso il nuovo brevetto tecnologico di Brevetti WAF.
Un compound plastico di qualità come il Puro Acrilico, lavorato secondo parametri tecnici esclusivi, frutto della competenza ed esperienza dell’azienda, dà vita ad un risultato innovativo, ineguagliato e registrato, coperto da copyright, denominato Veroglas®.
Manufatti trasparenti, brillanti, affascinanti come se fossero di cristallo, ma leggeri, infrangibili e resistenti ai lavaggi professionali come nella miglior tradizione dei prodotti plastici. Parliamo davvero di un’eccellenza, di una “plastica nobile”.

Spumantiera Veroglas

2020/ - I NOSTRI PRIMI 50 ANNI

bWAF_Bicchieri Soffiati

Le presse sono diventate 27, di cui 15 in Italia e 12 in Romania.
Si sono affinate le tecnologie miste di iniezione e di soffiaggio per ottenere oggetti “preziosi” come i calici, trasparenti come il cristallo e infrangibili come la plastica piu’ resistente.
Questo è il mercato aperto e in piena evoluzione che Brevetti WAF intende presidiare sempre piu’, sempre meglio.
Ultimo dettaglio: il 2020 è semplicemente l’anno del 50° anniversario dell’azienda.

Tecnologia

SPECIALISTA NELLA LAVORAZIONE DEL METACRILATO

L’azienda lavora 130 tonnellate di plastica al mese.
Il 50% di tale importo è metacrilato ultra-puro e trasparente.

ICONA_TECNOLOGIA

Sostenibilità

RICICLO AL 100% DEGLI SCARTI

Brevetti WAF è un’industria amica dell’ambiente e ricicla il materiale di scarto derivante dalla produzione con ripristino della materia prima per mezzo di trafilatura, come indicato espressamente nell’oggetto sociale dello statuto aziendale. Ma non vogliamo fermarci qui e l’obiettivo che ci prefissiamo di raggiungere in un prossimo futuro è di diventare un’impresa Benefit per creare un impatto positivo sulla società e la biosfera, come valore condiviso.

ICONA_SOSTENIBILITA

Qualità

OBIETTIVO TRASPARENZA E PUREZZA

In Brevetti WAF siamo orgogliosi della trasparenza e della qualità dei nostri prodotti, è per questo che controlliamo con metodo pezzo per pezzo.

ICONA_QUALITA
EN/IT